Bocchetta del Cucco m. 2461

Bocchetta del Cucco m. 2461

Localita’ di partenza: Campiglia m.1350
Cartografia IGM foglio 42 ValpratoSoana
Orientamento : Nord Est
Periodo favorevole : Febbraio – Aprile – Dislivello : 1111 m.
Tempo impiegato : 3/3,30 ore – Difficolta’: medi sciatori
Da compiersi con un ottimo innevamento di fondo
Dall’Hotel Gran Paradis di Campiglia proseguire sulla strada che conduce al pian d’Azaria, superare un primo ponte di legno e continuare fino al secondo , sul torrente Campiglia, senza superarlo; svoltare invece a sinistra passando sotto un vecchio skilift in disuso che si segue fino alla fine,dove il sentiero estivo si fa piu’ evidente. Continuare in direzione del vallone, dapprima sul versante sinistro orografico e quindi, non appena possibile a seconda dell’innvevamento, passare sul versante opposto che si seguira’ per tutto il persorso. Raggiungere a quota 1836, le grange Busiaire , da dove si continua con la stessa direzione fino alle grange del Cucco 2198 m. , costituite da vecchie baite in disuso ed un nuovo rifugio (chalet).Superate dette costruzioni, piegare leggermente sullo destra per superarare una bastionata, quindi puntare all’evidente bocchetta del Cucco che si raggiunge in breve, obliquando da sinistra a destra.Giunti al colle, volendo ci si puo’ ancora innalzare di una cinquantina di metri con gli sci ai piedi.
Discesa : percorrere l’itinerario di salita


dalla quota 2962, veduta sulla bocchetta del cucco  al centro,in primo piano. In secondo piano, da sinistra : Vallone,Sili,Manda,Colombo,Piata Lazin,Moncimur